Catanzaro, la città tra due mari: itinerario visita guidata

centro-catanzaro-escursione-visita-guidata-guide-turistiche-associate-calabria
cattedrale-catanzaro-escursione-visita-guidata-guide-turistiche-associate-calabria
san-giovanni-catanzaroescursione-visita-guidata-guide-turistiche-associate-calabria
ponte-morandi-viadotto-bisantis-catanzaro-escursione-visita-guidata-guide-turistiche-associate-calabria
Arrow
Arrow
Slider

Caratteristiche del tour

Durata: Intera giornata
Tipologia:  Culturale
Inclusi:  Trasporto dall'hotel su richiesta
 Pranzo su richiesta
Partenze da: Tutte le province
Prezzo: Richiedi  

Info 

Escursione in provincia di Catanzaro   

 Visita guidata del centro storico di Catanzaro

 Visita guidata del Complesso Monumentale di San Giovanni ed il Museo MARCA

Opzione mezza giornata: itinerario a piedi dei luoghi più importanti del centro storico di Catanzaro, con o senza pranzo incluso.

Descrizione

Catanzaro, definita la “città tra due mari” per la sua posizione tra Jonio e Tirreno, viene anche chiamata la “città dei tre colli” per la morfologia del centro storico: il cuore del capoluogo si trova a 300 metri s.l.m, su uno sperone roccioso formato da tre colli e delimitato da vallate profonde. Sul colle chiamato San Trifone, oggi San Rocco, si trovava l'antica Porta Marina, che rappresentava la principale via di accesso alla città. La visita guidata di Catanzaro, accompagnati da una delle nostre guide turistiche abilitate, partirà dalla terrazza di Bellavista, che si trova proprio su questo colle, da dove è possibile ammirare il panorama della città nuova e della costa ionica spaziando con lo sguardo per tutto il Golfo di Squillace, da Crotone fino a Punta Stilo, inizio della provincia di Reggio Calabria.
Si proseguirà salendo verso il centro storico di Catanzaro: un'intricata serie di vicoli e strettissime vie, chiamate “coculi”, porta alla alla Grecìa, antico quartiere di origine greca a sud-est del centro storico, che rappresenta uno dei quartieri più antichi della città. Qui potremo ammirare la Chiesa del Carmine, edificata nel XVII secolo e da pochi anni restaurata e riaperta; la chiesa era annessa all'omonimo convento carmelitano ed all'oratorio del XVII secolo. Quasi alla fine del quartiere Grecìa troviamo Palazzo dei Nobili, risalente al XV secolo; Villa Margherita, del IXX secolo. Non lontano da Villa Margherita si trova la Chiesa di San Rocco, eretta nella seconda metà del Seicento, e il Teatro Masciari. Si arriverà alla piazza del Duomo, posizionato alla sommità del colle detto del Vescovato. La Cattedrale di Santa Maria Assunta e dei Santi Pietro e Paolo è stata consacrata nel 1121, ma dopo i danni del bombardamento nel 1943, venne ricostruita nel 1960; il nuovo edificio ingloba parte dell’antica struttura mantenendo ancora l’imponenza della precedente costruzione: si riporta infatti all’impianto originario normanno, seppur con qualche eccezione. La Chiesa del Monte dei Morti fu costruita invece nel XVIII secolo in età tardo-barocca, e rappresenta un un caso particolare all'interno del panorama artistico-architettonico di Catanzaro.
Ritornando sul Corso Mazzini, troviamo la Chiesa dell’Osservanza, con annesso convento, che custodisce al suo interno la statua marmorea della Madonna delle Grazie di Antonello Gagini del 1504 e il seicentesco gruppo scultoreo ligneo della Madonna della Salute. Rilevante è la testimonianza bizantina della Chiesa di Sant’Omobono, risalente al XII secolo.
Proseguendo verso la parte nord della città si arriva al Complesso Monumentale del San Giovanni, che si trova su quello che era definito il colle del Castello; in questo luogo sorgeva l'antico castello Normanno Svevo, la cui fondazione viene attribuita a Roberto il Guiscardo (1070). Il castello venne distrutto parzialmente durante il XV secolo ed i suoi materiali vennero usati per la costruzione della Chiesa di San Giovanni, che venne poi ampliata nel secolo successivo proprio su di un’area dove persistevano i resti del castello, di cui oggi sono visibili solo parte delle mura medievali e cinquecentesche. Si concluderà la visita di Catanzaro con il museo MARCA, Museo delle Arti Catanzaro, polo multifunzionale che possiede un notevole patrimonio di opere databili tra il cinquecento e il novecento nonché la collezione permanente Rotella, che prende il nome da uno dei più grandi artisti e maestri del novecento, il catanzarese Mimmo Rotella. Al ritorno, dopo il tramonto, si potrà vedere illuminato il Ponte Bisantis, che, con la sua struttura in cemento armato ad una sola arcata che lo rende secondo in Europa, è divenuto nel tempo uno dei simboli della città di Catanzaro.

{mosmap | zoom='7'| kml='http://www.guideturisticheassociatecalabria.it/kml/catanzaro-citta.kml'}

 

Richiedi Info/quota                             Torna a tutti gli itinerari

Ti piace questo itinerario? Condividilo!

4.8181818181818 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.82 (11 Votes)

I nostri servizi

    Escursioni in Calabria, tour e visite guidate in Calabria, Puglia e Sicilia
     Guide turistiche abilitate in Calabria, Puglia e Sicilia
    Accompagnatori turistici abilitati, Guide escursionistiche Ambientali
    Consulenza itinerari turistici in Calabria, interpretariato e traduzioni
     Corsi di formazione per guide e operatori turistici

Seguici sui social

Visita la nostra pagina Facebook ed il nostro profilo Google plus!

-----------------------------------

Sei una guida turistica, guida ambientale,
accompagnatore, con abilitazione?

Collabora con noi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti e offerte dal nostro sito

 
       Privacy Policy

Sponsor